Sportello di Ascolto

L’attivazione di uno Sportello di Ascolto Psicologico all’interno della nostra realtà scolastica, intende offrire un aiuto concreto a famiglie ed insegnanti, in relazione al crescente disagio e malessere psicologico che, negli ultimi anni, si registrano nelle varie fasce dell’età evolutiva. 

E' sempre più difficile comprendere e decodificare i sintomi infantili, pre-adolescenziali e adolescenziali e, spesso, gli adulti devono essere supportati e accompagnati nel loro ruolo genitoriale e/o educativo.   

Lo Sportello si pone come spazio di accoglienza, sostegno, orientamento, veicolo di comunicazione tra realtà scolastica ed extrascolastica. Può individuare tempestivamente eventuali problematiche e fornire un indirizzo risolutivo.

All’interno della scuola è presente la figura dello psicologo i cui interventi riguardano i rapporti con docenti, alunni e genitori, con gli organi collegiali della scuola e con le strutture socio-sanitarie territoriali. Il suo ruolo di consulenza, collaborazione e informazione è rivolto agli insegnanti (per offrire consulenza e approfondimenti sulle dinamiche, individuali e di gruppo, dell’età evolutiva) e alle famiglie che desiderano ricevere una consulenza sul rapporto genitori-figli o su altre problematiche psicologiche inerenti alla famiglia.

Il supporto dello psicologo, tuttavia, può essere indirizzato direttamente sugli alunni e sul gruppo classe qualora venga richiesto dagli insegnanti e ottenuto il consenso dei genitori.

Lo psicologo scolastico collabora con la Coordinatrice Didattica, gli Insegnanti e il gruppo GLI per l’organizzazione delle attività di sostegno e di recupero per gli alunni in situazione di handicap.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.